giu
27
2013

I food share su NEXT Economia e Futuro. Giovedì 27 giugno ore 23:30

Volevamo  ringraziarvi per le adesioni volontarie che in questi mesi abbiamo ricevuto per far parte del volontariato ifoodshare, per la lotta contro lo spreco alimentare e per la condivisione di prodotti agroalimentari a scopi solidali utilizzando il web come scambio, magazzino e vetrina di presentazione di prodotti agroalimentari. La solidarietà e la condivisione diventa la base per il superamento della crisi e per l'avvio di politiche sociali dal basso che partono da cittadini appartenenti a uno stesso territorio. In questi mesi ci siamo confrontati con varie iniziative simili, con varie organizzazioni che hanno avviato delle vere e proprie economie locali sostenendosi a vicenda: il più forte aiuta o sostiene chi è temporaneamente in difficoltà: questa la soluzione avviata dalle varie comunità locali.

 I food share è cultura della solidarietà che si fonda sullo scambio solidale del bene primario, il cibo, fondamento dello sviluppo umano. Il diritto all’alimentazione è un diritto di ogni essere umano come diritto inviolabile.

I food share è condivisione, è partecipazione solidale nel settore dell’alimentazione umana.

 ifoodshare.org

mag
17
2013

Ifoodshare e Coworking Palermo 18 maggio. Mettere in comune per combattere impoverimento e precarietà.

I foodshare partecipa per la prima volta a una manifestazione pubblica con la rete di Palermo Cowork per un meeting dedicato alle politiche di sostenibilità e sviluppo territoriale. Veniteci a trovare presso il nostro stand giorno 18 Maggio presso i Cantieri la Zisa di Palermo.

Mettere in comune per combattere impoverimento e precarietà. 18 Maggio Palermo 

Mettere in comune beni materiali, spazi, tempo e competenze può essere oggi una risposta concreta all’impoverimento, alla crisi, alla precarizzazione? E se si, come?

Sono queste alcune delle domande alle quali il Consiglio d’Europa – Divisione Coesione Sociale, Ricerca e Previsioni sta cercando di rispondere con i progetti SPIRAL e RESPONDING TOGETHER.

L’obiettivo è  agevolare la creazione di percorsi comuni tra cittadinanza e istituzioni pubbliche per legittimare, valorizzare e sperimentare pratiche collaborative, messa in comune di risorse, lotta allo spreco.

In questo percorso si inserisce l’organizzazione a Palermo dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Palermo “METTERE IN COMUNE per combattere impoverimento e precarietà. Pratiche di cittadinanza e amministrazioni a confronto” promosso dal Consiglio d’Europa con la collaborazione di CLAC e Re Federico Coworking.

Il 17 maggio nel pomeriggio si discuterà e il 18 maggio tutto il giorno, ai Cantieri Culturali alla Zisa, si lavorerà in workshop cui prenderanno parte cittadini che praticano la messa in comune di beni e risorse insieme con le istituzioni territoriali (Comuni e Regione).

Il progetto METTERE IN COMUNE mira a legittimare e valorizzare quelle azioni concrete e quelle pratiche innovative che diventano impegno comune, in differenti contesti e in diversi campi d’azione, per affrontare  la precarizzazione economica ed esistenziale in aumento.

A partire dall’individuazione, dalla mappatura e dall’incontro di alcune realtà che stanno sperimentando, ad esempio, forme di co-gestione di spazi, co-produzione o condivisione di beni materiali e immateriali, scambio di conoscenze e servizi, modalità innovative di mutualismo e attivazione democratica, ecc., il progetto vuole costruire un momento di confronto di queste esperienze tra loro e con le differenti amministrazioni del territorio, con lo scopo di implementarle, legittimarle e renderle riproducibili.

Fonte: ifoodshare.org

 

apr
5
2013

Dicono di Noi. Ifoodshare.org su WISE SOCIETY peaple for the future

http://wisesociety.it/alimentazione/nasce-il-sito-ifoodshare-per-donare-il-cibo-che-avanza/

Grazie alla stampa che ci aiuta a promuovere la prima piattaforma web italiana di condivisione on line del cibo in eccedenza. In tempo di crisi: il risparmio e l'ottimizzazione delle risorse esauribili del pianeta è un affare che ci appartiene.

Condividi on line cibo in eccedenza e fai partire il tuo ifoodshare nel tuo territorio.

ifoodshare.org

mar
13
2013

1 Riflessioni alimentari 2013

Dove il cibo non manca, dove il cibo è in abbondanza, dove le abitudini alimentari sono low cost o a km 0, dove il cibo  è un prodotto esclusivo da bancone, dove il produttore scompare o muore: nasce la moda alimentare. Oggi la  si chiama km 0.  Condividi le tue abitudini di risparmio o spreco alimentare

http://www.facebook.com/Ifoodshare

Month List

Tag cloud